8504-5-cibi-contro-la-caduta-dei-capelli_big

Ciclo di vita dei capelli e cause della caduta

La caduta dei capelli è assolutamente normale in quanto essi sono soggetti ad un continuo ricambio, tant’è che il capello cade quando il follicolo ne ha già prodotto uno nuovo pronto a sostituirlo.

Bisognerebbe sapere che il capello segue un ciclo vitale che è composto da 3 fasi:

fase-di-crescita-del-capello

  • Anagen: è la fase di crescita e dura mediamente 2-7 anni. Le cellule staminali iniziano l’attività mitotica, vanno verso la parte inferiore del follicolo e raggiungono la matrice, formando il capello.
  • Catagen: dura mediamente 15 giorni. È la fase del progressivo arresto delle funzioni vitali. Il bulbo risale leggermente attraverso la pelle fino in superficie e si accorcia.
  • Telogen: dura mediamente 3-4 mesi. È la fase di riposo totale. Il capello si trova ancora nel follicolo pilifero ma ogni attività di crescita e di trasformazione delle cellule è assente. In 3-4 mesi il capello cade per perdita di ancoraggio e/o per la spinta del nuovo capello. 

La caduta dei capelli è assolutamente normale in quanto essi sono soggetti ad un continuo ricambio, tatant’èhe il capello cade quando il follicolo ne ha già prodotto uno nuovo pronto a sostituirlo. Va detto quindi che una caduta dai 70 ai 100 capelli al giorno è considerata fisiologica. Naturalmente, per non andare incontro a calvizie, è necessario che tutti i capelli che cadono siano sostituiti con dei nuovi. Il problema di una forma di perdita irreversibile di capelli riguarda soprattutto gli uomini ma può manifestarsi anche nelle donne.

Le cause possono essere molteplici, le più comuni sono:

  • Influenze stagionali
  • Cause genetiche
  • Stress
  • Fattori esterni (es. stress da prodotti chimici, farmaci, ecc.) 

Nei giovani si tratta di un fenomeno generalmente legato a fattori di stress. In questo caso il problema è risolvibile con dei trattamenti mirati. PRODOTTI CONSIGLIATI: trattamento Total Green-Energizer o, nel caso di cute secca, trattamento Biosens Active Hot.

Negli adulti tale problematica è legata a fattori ereditari e biologici, pertanto è impossibile risolvere drasticamente il fenomeno, ma solo limitarlo.

PRODOTTI CONSIGLIATI: trattamento Antiage, in particolare le fiale (che rigenera il capello rendendolo più forti  voluminosi e corposi).  O, nel caso di cute secca, trattamento Biosens Active Hot.

Per affrontare questo problema ci sono varie soluzioni: anzitutto un’alimentazione più sana ed equilibrata ed un trattamento mirato sono i primi passi da seguire per avere dei risultati duraturi nel tempo. Alcuni cibi come miglio, agrumi, peperoni, kiwi, ribes nero, uova, legumi e vegetali a foglia verde possono essere un toccasana per i nostri capelli.

Un fenomeno piuttosto comune, sia per gli uomini che per le donne, è la caduta stagionale dei capelli che si verifica in primavera (nei mesi di aprile e maggio) e in autunno (da settembre a novembre).

Le origini di questo fenomeno sono state ricercate da molti studiosi di tricologia, alcuni sostengono che ci sia una eredità genetica connessa con il processo stagionale di muta del pelo caratteristico dei mammiferi. Altri studiosi, invece, ritengono le cause siano dovute alla variazione delle ore di luce e di buio che si verifica durante queste due stagioni e che influenzerebbe l’equilibrio ormonale, e di conseguenza causerebbe la caduta di capelli.

A prescindere dalla spiegazione una cosa è certa, l’aumento stagionale della caduta dei capelli va considerato, almeno in parte, un rinnovamento naturale.

Può accadere che la caduta stagionale venga confusa con un reale problema di ricrescita dei capelli, rendendo più difficile distinguere fra caduta normale e caduta anormale.

Ci sono anche dei campanelli d’allarme che segnalano il rischio che la perdita dei capelli abbia caratteristiche patologiche: prurito alla testa e dolore del cuoio capelluto. In questi casi o, in generale, quando si é nel dubbio, è consigliabile sottoporsi ad analisi tricologica.

Lascia un commento

Inserisci i caratteri che vedi