pulizia delle spazzole

Pulizie di primavera: impariamo a lavare le spazzole

Le due parole più temute della stagione : pulizie di primavera. Naturalmente tirerai a lucido i pavimenti, pulirai  in profondità le stanze, sposterai qualche mobile, ma hai mai pensato a pulire anche le spazzole ed i pettini?

Le spazzole, infatti, accumulano polvere tra le setole ed assorbono i prodotti che utilizzi per i tuoi capelli (ad esempio: lacca, mousse, spray, cere, gel, ecc.). Devi quindi pulire le tue spazzole ed i tuoi pettini almeno ogni 15 giorni.

Per quanto riguarda i pettini, che siano in ceramica, plastica o carbonio, lasciali 10 minuti in una bacinella con dell’acqua tiepida ed un po’ candeggina per disinfettarli bene. Sciacquali e asciugali.

Per quanto riguarda le spazzole, comincia con l’eliminazione di tutti i capelli rimasti impigliati tra le setole servendoti di un pettine. Procedi immergendo le spazzole in una bacinella di acqua calda con dello shampoo neutro, insieme ad un cucchiaino di bicarbonato. Dopo averle tenute a bagno per mezz’ora, le spazzole vanno risciacquate accuratamente sotto l’acqua tiepida e fatte asciugare all’aria, evitando fonti dirette di calore che rischierebbero di deformare il nostro prodotto. Ricorda di posizionale le spazzole con le setole verso l’alto onde evitare che si ammacchino, diventando inutilizzabili. Alternative semplici e casalinghe, prevedono l’utilizzo del detersivo per i piatti al posto dello shampoo, e del sale da cucina al posto del bicarbonato.

Se la spazzola che devi lavare è in legno e setole naturali, dovrai usare un lavaggio meno aggressivo: acqua calda e succo di limone saranno ideali allo scopo.

Ricorda che spazzole e pettini sono alleati della nostra bellezza, segui quindi questi consigli affinché loro si prendano sempre cura di te in maniera adeguata!

2 commenti

Lascia un commento

Inserisci i caratteri che vedi